Il medico Marzio Babille in Iraq

La descrizione degli interventi realizzati in Iraq, e in particolare in Kurdistan –  che ci ha presentato in un paio di conviviali il medico Marzio Babille  - sono il racconto di una sfida quotidiana, della più alta delle sfide: salvare vite, aiutare il fiume di esseri umani in esodo. Arrivare, raggiungerli, soccorrerli, ma non domani o fra una settimana. La salvezza della vita conosce solo il tempo presente.

Il progetto del Rotary Trieste mira a dare un piccolo ma importante contributo a questa grande tragedia umana con particolare attenzione alla comunità Yazida.

Don Mario Vatta fondatore della Comunità San Martino in Campo

Il Rotary supporta la Comunità di San Martino al Campo di Trieste nel promuovere attività idonee a prevenire e rimuovere le cause determinanti lo stato di bisogno, ed a favorire l’assistenza e la riabilitazione di coloro che vi versano.

La crisi economica di questi anni ha avuto ripercussioni molto evidenti anche nella nostra città; la prima ripercussione si è vista sul mondo del lavoro che risulta essere sempre meno vitale e meno accessibile, con la conseguente perdita di occupazione da parte di molte persone.

progetto qrcode

Grazie all’iniziativa, QRCODE, prima nel suo genere a livello regionale, Trieste dispone, grazie all’operato del Rotary,  di un service utile sia alla promozione del turismo incoming sia ad una migliore conoscenza e valorizzazione del proprio patrimonio artistico ed architettonico.

Dopo un biennio di lavoro, con l’apposizione dell’ultima targa su Palazzo Pitteri, si è completato il circuito di 25 edifici.

Il maestro Romolo Gessi rotariano dirige l’orchestra del Tartini

Ritrovare la magia del Natale con un grande e suggestivo concerto intorno al quale riunirsi, proprio nel cuore della città: queste le premesse del Concerto di Natale per Trieste, promosso come ogni anno dai Club Rotary Trieste,  Trieste Nord, insieme a quello di Muggia - in collaborazione con il Conservatorio Tartini.

Il service e stato realizzato con la collaborazione della Flotta Alto Adriatico dell’International Yachting Fellowship of Rotarians presieduta dal consocio Tullio Giraldi in qualità di Commodoro.

Anche quest’anno lo Yacht Club Adriaco ha messo a disposizione il proprio battello Adriaco con il suo capitano Flavio Genzo, anche lui del nostro Club, per due splendide mattinate di sole e bora per le ragazze e per i ragazzi del Rotary Camp di Ancarano ed i loro accompagnatori.

Trieste, Caffè San Marco, via Battisti, 18
27 maggio 2016, ore 20.00

Saluti di benvenuto

Avv. Sergio CECOVINI, Presidente Rotary Club Trieste

Alessandro Perelli, Servizio Relazioni Internazionali e Infrastrutture Strategiche, Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

Presentazione della delegazione e contesto

Dott. Marzio BABILLE, esperto AICS - Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo

La Comunità yazidi e la cooperazione internazionale in corso

YOST

21-22 Maggio 2016

Patrocinato da

Rotary Club Trieste, Tripmare,

Società Velica di Barcola e Grignano

Gentile Genitore,

Desidero informarti a proposito di un’iniziativa patrocinata dal Rotary Club Trieste e Tripmare, a favore di 14 bambini della Provincia di Trieste. L’attività, denominata YOST(Young Open Sail Trieste) è descritta nel seguito.

cerimania asilo 21/11/2015

Si è concluso sabato 21 novembre alle ore 11 il service a favore dell’istituto scolastico di via Besenghi 27.

Il Presidente Sergio Cecovini, con la partecipazione di una rappresentanza di soci del club, ha consegnato alla direttrice della scuola, Federica Seghini, e alla Presidente dell’Associazione Arca, Serena Bontempi, dei coloratissimi giochi da giardino per i giovani alunni.

i nidi del nido - cerimonia asilo

Venerdì 18 settembre il Rotary club Trieste ha consegnato, nel corso di una breve cerimonia, alcuni giochi per bambini che sono stati installati nel giardino dell’asilo nido “I nidi del nido”. La struttura è inserita in una più ampia organizzazione composta da tre cooperative di asili distribuite sul territorio della provincia di Trieste e che possono ospitare 280 ospiti: la Cooperativa Arca con tre “nidi”, tra i quali quello di Domio, “La Casetta” di via Besenghi e il Nuovo Guscio di via delle Monache.