La tradizione napoletana del “caffè sospeso”, e cioè il gesto solidale di lasciare un contributo al bar per offrire un espresso a una persona sconosciuta e bisognosa, viene interpretata dal Rotary Club Trieste in chiave musicale.

Prende così il via l’iniziativa “il biglietto sospeso”, che consentirà a persone amanti della musica, ma che hanno difficoltà ad acquistare il biglietto, di poter assistere gratuitamente ai concerti della stagione 2019/2020 della Società dei Concerti.

Un successo imprevisto e strepitoso per la prima edizione dei “Concerti col caschetto”, che ha portato quasi 1000 persone a varcare la soglia della parte monumentale di Palazzo Carciotti, chiusa da più di sette anni.

Prima edizione e traguardo raggiunto per il Rotarian Grand Prix, una gara amatoriale di go kart disputata sul Lignano Circuit di Precenicco venerdì 27 settembre, e organizzata dal Rotary Club Trieste in collaborazione con i club del Friuli Venezia Giulia.

Alla presenza del governatore Massimo Ballotta i Rotary Club della Venezia Giulia hanno consegnato il primo service dell’anno.

Da oggi infatti la biobanca del Burlo Garofolo può contare su un nuovissimo ultrafreezer di ultima generazione per la conservazione del materiale biologico dei pazienti. 

Anche quest’anno il Rotary Club Trieste ha assegnato il premio di studio intitolato alla memoria di Bruno Pacor, benefattore e per molti decenni socio del Club.

Si tratta di una borsa di studio del valore di 3.000,00 euro – che premia l’eccellenza nell’ambito della ricerca medica – da assegnare a medici ricercatori under 35.

La giuria – composta da tre eminenti medici soci del nostro Club, Maria Cova, Marina Bortul e Domenico Guerrini – ha esaminato i profili dei candidati decidendo per una vittoria ex aequo.

Uno spumeggiante equipaggio ha partecipato con l'imbarcazione "IYFR Rotary Trieste Prosecco DOC”, alla regata intorno all’Isola di Wight.

Un bellissimo gruppo – tutti variamente e veramente abili, ciascuno a modo proprio – che coniuga l'amore per la vela con il superamento delle differenze individuali. 

Il Rotary sostiene la Comunità San Martino al Campo nelle sue attività di recupero dell’abbandono scolastico, rivolte a ragazzi a rischio di marginalità.

L’Associazione G.O.A.P., Gruppo Operatrici Antiviolenza e Progetti Onlus gestisce dal 1999 il Centro Antiviolenza di Trieste in convenzione con il Comune di Trieste e i comuni della Provincia di Trieste. 

Fa parte dell’Associazione nazionale Di.re. – Donne in rete contro la violenza.

Sviluppare leadership, senso di responsabilità civica e favorire la crescita personale. Sono questi gli obiettivi del Rotary Youth Leadership Awards Junior, la quattro giorni di seminari ed eventi formativi, che si sono tenute  a Trieste dal 28 aprile al primo maggio all’Opera Figli del Popolo di Don Luigi Marzari in largo Papa Giovanni (Palazzo Vivante) a Trieste, con la partecipazione di venti studenti.

premio caraian

Anche quest’anno, il Rotary supporta il Premio Caraian, dedicato alla Musica e giunto alla sua trentunesima edizione. Il concorso, organizzato dalla Fondazione Lilian Caraian, in collaborazione con il Conservatorio Tartini di Trieste, il Conservatorio Tomadini di Udine, con il sostegno del Rotary Club Trieste e del Soroptimist Club Trieste, vede la partecipazione di giovani flautisti, italiani e stranieri, legati alla nostra Regione da un vincolo di nascita, residenza o di studi qui compiuti.